Blog

Il fiore d’ inverno di Treviso: il made in Veneto unico al mondo

di Alice Danesin

Ricordo quando da piccola entravo in quella stanza piena di fango – ce n’era davvero ovunque, di fango. E c’era la radio accesa, una di quelle vecchie con le manopole.
Io portavo il thè caldo ai nonni e al papà che stavano ripulendo i radicchi e sarebbero tornati tardi per cena. Erano felici, quando io e mio fratello andavamo a trovarli. E poi ricordo le cassette di radicchio accuratamente confezionate con i nastrini e le etichette, impilate una sopra l’ altra, pronte per essere caricate nel carretto della vecchia Fiat Croma ed essere portate al mercato.

E’ novembre, le giornate si fanno sempre più corte e il paesaggio si dipinge di brina. La campagna veneta è pronta a donare il suo frutto più pregiato: il Radicchio Rosso di Treviso. Grazie all’ acqua di risorgiva di queste zone, alla mano esperta dell’ uomo e delle sue amorevoli cure, il radicchio dopo un paio di settimane dalla raccolta è pronto per raggiungere i mercati di tutto il mondo, tutelato dal marchio IGP, arricchendo di colore e profumo le tavole dei suoi numerosissimi stimatori. Una mescolanza di sapori delicati, dal gradevole amarognolo alla piacevole consistenza croccante. E’ un “made in Veneto” che ha radici nella nostra storia, fatta di pazienza, lavoro, passione e un viscerale attaccamento alla terra. Alla nostra terra. Innumerevoli sono le ricette in cui il fiore d’ inverno ne è il protagonista, dal risotto al radicchio, al radicchio in agrodolce, fritto, alla griglia o semplicemente gustato crudo in insalata. Da non dimenticare anche i dolci, dalle marmellate ai biscotti.
Ma dove gustarlo quello vero, quello autentico? Certamente nella sua terra d’ origine, il Veneto. Dal produttore direttamente in tavola, potrete ritrovare gusti genuini e sapori di una volta all’ Agriturismo Al Capitellon, sito nel cuore della campagna veneta. Se invece vi trovate in centro a Treviso, fate una visitina a L’ Incontro, con gusti selezionati ma semplici della tradizione trevigiana.
Per scoprire al massimo ciò che questa fertile terra ha da offrirci, consiglio di seguire uno degli itinerari segnalati dalla Strada del Radicchio, attraverso le cittadine di Venezia, Padova e Treviso -zone di maggior diffusione della coltivazione del radicchio- in un percorso emozionale di sapori, storia ed arte.
Se nel periodo più gelido dell’ anno vi trovate nelle terre trevigiane, siate consapevoli di ciò che state mangiando: il fiore d’ inverno, un’ eccellenza unica al mondo.
Oggi, il radicchio che mio nonno coltiva nel campo dietro casa, è quello che la gente gusta ogni giorno nel nostro agriturismo di famiglia. Il suo lavoro è apprezzato. La sua passione di una vita, ricompensata.

 

Radicchio Rosso di Treviso Igp

Radicchio Rosso di Treviso Igp

DSC_6539 watermark

Radicchio Rosso di Treviso fiore d’inverno

 

107^ Antica Mostra Piazza Università

107^ Antica Mostra Piazza Università

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *